Perizia scatola nera

perizia scatola neraSono numerosi i casi nei quali la perizia della scatola nera può consentire di recuperare importi elementi utili alle parti, a seconda che si stia svolgendo l’attività di CTP per conto della difesa o dell’accusa.

Casi rilevanti hanno riguardato negli ultimi anni la perizia del naufragio della Costa Concordia e le perizie informatiche sulle scatole nere di treni in vari incidenti ferroviari.

BIT4LAW ha già assunto incarico di CTP per analisi di scatola nera in casi relativi a incidenti automobilistici e scontro tra treni. Analogamente l’incarico potrebbe riguardare analisi di scatola nera di treno deragliato o di qualsiasi altro mezzo di trasporto (aereo, nave…).

Le opportunità offerte dalla perizia di una scatola nera

L’acquisizione forense di una scatola nera e la relativa analisi può consentire il recupero di diverse informazioni rilevati quali ad esempio:

  • il percorso del mezzo di trasporto
  • la velocità di percorrenza, l’accelerazione/decelerazione, il momento in cui è stata tentata una frenata, in relazione al sinistro
  • le abitudini dell’autista del veicolo
  • audio registrato nell’abitacolo in prossimità del sinistro

L’obiettivo della perizia informatica della scatola nera

La perizia sulla scatola nera si propone di raccogliere le prove in maniera conforme agli standard tecnici in materia informatica forense e alle norme giuridiche.

Pertanto di solito si procede preliminarmente con l’acquisizione forense della memoria contenente i dati.
In alcuni casi il dato di interesse non è presente in un dispositivo fisicamente disponibile a bordo del veicolo ma è presente su sistemi terzi accessibili via web (ad esempio nel caso di flotte aziendali), pertanto in tal caso l’operazione di raccolta dato coincide con un’acquisizione forense di pagine web.

I VDR (Voyage Data Recorder) sono solitamente il primo oggetto di interesse per una perizia di scatole nere in caso di incidenti che coinvolgono mezzi di trasporti di grandi dimensioni come treni, aerei o navi.

A seguito dell’operazione di acquisizione si procede all’analisi dei dati a seconda dell’esigenza e con gli strumenti idonei rispetto al caso sottoposto e alla tecnologia incontrata sul veicolo.

BIT4LAW è disponibile ad assumere incarichi di Consulente Tecnico di Parte di informatica forense in casi nei quali la prova informatica è presente all’interno di una scatola nera